www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 10/07/2011  -  stampato il 02/12/2016


Emergenza carceri in Umbria. Scende in campo anche la regione per farsi portavoce delle problematiche

Il consigliere regionale di Fli Franco Zaffini, ha annunciato la presentazione di un atto dopo essere stato investito di una nota da parte di una O.S. della polizia penitenziaria, per impegnare la Giunta regionale sui problemi del sovraffollamento carcerario in Umbria.
Zaffini sottolinea come lo stato in cui versano gli istituti di penali sia principalmente dovuto all'aumentato numero di detenuti, ma anche alle carenze di organico della polizia penitenziaria costretta – afferma - ad estenuanti turni esterni, per la mancanza di una sala infermieristica nel carcere di Capanne e della mancata realizzazione di appositi reparti detentivi negli ospedali dei capoluoghi di provincia.
L'esponente del Fli ricorda che poco più di un anno fa, nel settembre 2009, il Consiglio regionale, su sua proposta, approvò un ordine del giorno che impegnava l’esecutivo regionale a dar seguito ad una serie di interventi previsti dai protocolli d’intesa siglati con il Ministero della Giustizia. “Ora – spiega – è tempo di rispettare quegli impegni”.