www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 04/09/2011  -  stampato il 09/12/2016


Polizia penitenziaria arresta mamma 61enne per droga.

Finisce in manette ma viene soltanto trasferita di penitenziario. E’ quanto accaduto a T.A. sessantenne della provincia di Napoli nella tarda mattinata di ieri. La donna è entrata nel penitenziario di via Cavour per far visita al figlio. Ma non aveva portato soltanto lasagne e babà al suo ragazzo. Sapendo della forte dipendenza da sostanze stupefacenti aveva nascosto nel suo reggiseno una dose di droga. Sperando di farla franca e donare al suo ragazzo quello che gli serviva per sopportare al meglio le condizioni carcerarie. Ma la sua azione non è passata inosservata al cane poliziotto antidroga di nome Alf. P r o n t a m e n t e sguinzagliato durante la visita amici e parenti prima dell’ingresso in carcere. Hanno portato a termine, grazie al suo fiuto, l’operazione la polizia penitenziaria di Campobasso e il gruppo cinofili del distaccamento di Benevento. Che al primo segnale di Alf hanno provveduto prontamente a fermare la donna. Immediatamente perquisita dagli agenti presenti nell’atrio dell’istituto di pena in quel momento. Durante la perquisizione i poliziotti le hanno trovato addosso, in un involucro ben sigillato, oltre cinque grammi di hashish. La mamma campana deve ora rispondere del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.