www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 20/09/2011  -  stampato il 05/12/2016


Le detenute di Pozzuoli ai fornelli.

L'hanno già definita la "Notte Galeotta" quella di domani (martedì) al Carcere Femminile di Pozzuoli. Le detenute e gli chef dei Campi Flegrei prepareranno una cena di beneficenza per le recluse. Ospite della serata la giornalista francese, Marcelle Padovani, autrice, con Giovanni Falcone, del libro "Cose di Cosa Nostra".

Falanghina e Piedirosso.
Il carcere, dunque, si trasforma in ristorante. A cucinare e a servire saranno le detenute guidate dagli chef di alcuni ristoranti di Pozzuoli e Bacoli. L'intero incasso sarà destinato alle recluse. Le ospiti del carcere saranno accompagnate dai migliori chef dei Campi Flegrei nella preparazione della cena. Verranno cucinati i piatti tipici della cucina locale, accompagnati con Falanghina e Piedirosso. Il ricavato sarà devoluto all'associazione "Carcere Possibile onlus 1" per l'acquisto di beni destinati al miglioramento della vita nella Casa Circondariale di Pozzuoli. L'iniziativa è alla seconda edizione, dopo il successo dello scorso anno. Nel 2010, su indicazione delle detenute, vennero acquistati televisori, lettori dvd e alcuni film che hanno costituito il primo nucleo della cineteca del carcere.

L'evento alla sesta edizione. "Malazè - l'evento Archeo-Eno-Gastronomico dei Campi Flegrei -  entra in carcere perché anche il carcere fa parte del nostro territorio - dice Rosario Mattera, organizzatore dell'evento

- è il momento più emozionante e più bello di tutta la manifestazione con cui concluderemo la VI edizione della nostra manifestazione". Assieme alle detenute guidate dallo chef Antonio Del Sole, parteciperanno alla serata di beneficenza i seguenti ristoranti: Bobò al Porto di Pozzuoli, Vinaria di Cuma, Abraxas dello Scalandrone a Pozzuoli, la Cucina di Ruggiero del lago Lucrino, Villa Elvira di Pozzuoli, La Bifora di Bacoli, Nautilus di Giugliano in Campania insieme alla ditta Liquorello Puteolano, al Consorzio Tutela Vini dei Campi Flegrei, alle Strade del Vino dei Campi Flegrei e all'Associazione Italiana Sommelier di Napoli.

I ringraziamenti.
La serata è resa possibile dalla collaborazione del Tribunale di Sorveglianza di Napoli, dalla Direzione, dagli educatori, dal personale di Polizia Penitenziaria della Casa Circondariale di Pozzuoli, dal Lions dei Campi Flegrei - Cuma, dai ristoratori flegrei, dal Consorzio Tutela Vini dei Campi Flegrei, dalle Strade del Vino Campi Flegrei e dall'A. i. s. di Napoli.