www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 29/09/2011  -  stampato il 10/12/2016


Radicali: oltre ai carcerati sequestrati dalle responsabilitÓ criminale di uno stato, ci sono anche gli agenti di polizia penitenziaria. Amnistia, Amnistia, Amnistia!

Era previsto ufficialmente da quasi tutti che l’iniziativa della sfiducia al Ministro Romano non sarebbe passata. In realtà quindi noi abbiamo anche tenuto presente questo fatto, e infatti se noi avessimo votato sarebbe prevalsa la posizione della maggioranza per 315 a 300.

Ciò premesso, abbiamo deciso il comportamento che abbiamo avuto per sottolineare che il voto del Senato di ieri ha di fatto unanimemente, tranne noi, ritenuto irrilevante che il nostro Stato in questo momento ha una responsabilità letteralmente criminale perché sequestra e non detiene gli oltre 67mila detenuti, più i sequestrati della polizia penitenziaria e i direttori, come "dichiarano", e di conseguenza poniamo un problema assoluto di priorità.

Si potranno fare con tempi più o meno consueti tante riformette, mentre noi non possiamo tollerare che si vada avanti continuando strutturalmente a non superare la condizione della giustizia e delle carceri, perché non vogliamo essere complici di un crimine di Stato, ma semmai servitori della Legge e anche di uno Stato da rendere diverso con amnistia amnistia amnistia. E questo spiegheremo domattina a coloro che ci vogliono espellere dal gruppo del PD, non avendo nemmeno lontanamente il sospetto che esista la necessità di obiezioni di coscienza contro il riproporsi di stati etici criminali e assassini

fonte: Radicali Italiani