www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 24/11/2011  -  stampato il 05/12/2016


Napolitano: situazione carceri troppo distante dal dettato costituzionale

La condizione delle carceri italiane ''troppo spessoappare distante dal dettato costituzionale sulla funzione rieducativa della pena e sul rispetto dei diritti e delle dignita' delle persone''.

Lo affermail Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano nel messaggio, a firma delSegretario generale del Quirinale Donato Marra, inviato agli organizzatori del convegno del SEAC, il Coordinamento delle associazioni di volontariatopenitenziario, dal titolo ''Dal carcere alle misure alternative. La dignita'dei soggetti in esecuzione penale''.

Il Presidente della Repubblica, recitail messaggio, ''rinnova il suo vivo apprezzamento per la meritoria eproficua opera delle Associazioni di volontariato penitenziarionell'alleviare il disagio della condizione carceraria, che troppo spessoappare distante dal dettato costituzionale sulla funzione rieducativa dellapena e sul rispetto dei diritti e delle dignita' delle persone.

Il Presidente Napolitano, mentre auspica che dai lavori del convegno, per ilquale ha disposto la concessione dell'Alto Patronato, possano venire utiliindicazioni per dare risposte concrete a quanti vogliono pagare il lorodebito con la societa' per tornare ad inserirvisi con dignita' e coraggio,rivolge a lei, agli illustri relatori ed a tutti i partecipanti un cordialesaluto cui unisco il mio personale''.

ASCA