www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 29/05/2010  -  stampato il 05/12/2016


Como, l'amara festa della Polizia Penitenziaria: "Serve pił personale"

Una festa si, ma con tante cose da aggiustare. E gli agenti della polizia penitenziaria del carcere del Bassone di Como lo hanno ribadito oggi in modo chiaro e deciso: la giornata della celebrazione del corpo è servita anche per ricordare alla stampa ed alle autorità che chi lavora in questa struttura di Albate lo fa ogni giorno in situazione di forte rischio. E di costante tensione. Eppure il compito – come ha precisato il comandante della penitenziaria di Como Angelo Boi   - viene svolto con la massima professionalità tutti i giorni. Nel controllare i detenuti più pericolosi, nelle traduzioni, nei controlli di chi entra e cosa porta in carcere durante le visite ai parenti.

Ma uno spiraglio, una rassicurazione per la polizia penitenziaria del Bassone, arriva dal parlamentare della Lega Nicola Molteni, presente alla cerimonia. Da lui rassicurazioni sull’arrivo di personale, sia maschile che femminile, in tempi abbastanza brevi. Anche perché ad oggi il numero di detenuti è di 529, di cui 54 donne. Nella cerimonia di oggi anche il saluto ufficiale della nuova direttrice del Bassone, Mariagrazia Bregoli, arrivata da pochi mesi e già impegnata attivamente nel portare avanti un progetto di riorganizzazione del carcere, con nuovi progetti pensati per i carcerati.

Fonte: ciaocomo.it