www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 05/01/2012  -  stampato il 08/12/2016


Gorgona, dal 10 riprendono i collegamenti, firmato accordo tra Toremar e la Casa di reclusione

Riprendono i collegamenti tra l’isola di Gorgona e la terraferma. E’ stato firmato oggi il protocollo che sancisce un accordo tra Toremar e la Casa di reclusione per garantire, in piena sicurezza, il trasporto e lo sbarco sull’isola dei familiari dei detenuti, del personale penitenziario e dei residenti. Il servizio riprenderà a partire da martedì prossimo, 10 gennaio.

“La Regione – spiega l’assessore ai trasporti della Toscana, Luca Ceccobao – si è impegnata da subito per garantire il diritto alla mobilità dei parenti dei detenuti, degli agenti di polizia penitenziaria e dei residenti. E’ stata trovata una soluzione che supera le difficoltà pratiche dell’assenza a Gorgona di un approdo e che garantisce un servizio appropriato, in piena sicurezza per i passeggeri”.

I collegamenti si erano interrotti nella primaversa scorsa, dopo la decisione – dettata da motivi di sicurezza – del carcere di sospendere il servizio di ‘navetta’ che faceva da spola tra il traghetto Toremar fermo in rada, a breve distanza dall’isola, e le coste di Gorgona.

L’isola era rimasta senza collegamenti, per questo l’assessorato regionale ai trasporti si era attivato per trovare una soluzione. In un primo momento, grazie alla mediazione della Regione, era stato organizzato un collegamento diretto tra Livorno e l’isola carceraria tramite una società armatrice incaricata da Toremar. Infine si è giunti ad un accordo tra le parti che consente di ripristinare il servizio consueto.

www.intoscana.it