www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 29/05/2010  -  stampato il 10/12/2016


Lizzanello: individuato e denunciato l'uomo che incendị l'auto di un Poliziotto Penitenziario

Risolto nel giro di un mese il caso dell'auto incendiata a Lizzanello ai danni un agente di polizia penitenziaria.Il 27 aprile scorso a Lizzanello, nel cuore della notte, era stata data alle fiamme l’autovettura Opel Agila di proprietà di un 45enne del posto, agente della Polizia Penitenziaria.Le indagini avviate dai Carabinieri della Stazione di Lizzanello avevano subito escluso che il gesto fosse riconducibile all’attività lavorativa dell’uomo. La pista investigativa aveva imboccato subito la direzione degli screzi di natura privata. Infatti i militari avevano appreso che l’uomo aveva avuto più di qualche diverbio con un soggetto del posto, già noto alle Forze dell’Ordine. Più di qualcuno i diverbi, con parole pesanti, scatenate da futili motivi. In una circostanza il poliziotto penitenziario aveva difeso un giovane in occasione di una lite. Di questo il soggetto T.L., 20enne della zona, si era risentito ed aveva aggredito l’uomo.

Proprio qualche giorno prima dell’incendio si era verificato un altro diverbio nella piazza del paese dove passando con l’auto l’uomo era stato apostrofato nuovamente. Nella notte del 27 aprile l’incendio.

Le indagini dei Carabinieri nel paese sono state concrete ed efficaci, concentrando subito le attenzioni nei confronti del giovane. Inoltre lo stesso giovane è stato visto riempire una bottiglia di benzina in un distributore della zona proprio la notte dell’incendio. L’insieme degli elementi ha portato alla denuncia all’autorità giudiziaria