www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 10/01/2012  -  stampato il 05/12/2016


Carcere, Ionta: previsti 4 mila posti detentivi entro la fine del 2012

E' necessario mettere i detenuti in ''strutture penitenziarie dignitose'' e con il piano carceri del governo saranno disponibili altri 4 mila posti entro il 2012. Lo ha annunciato il Capo del Dipartimento dell'amministrazione penitenziaria, Franco Ionta nell'audizione in Commissione giustizia del Senato.

''Ho proposto l'utilizzo di fondi - ha aggiunto Ionta - che erano inizialmente stanziabili per le carceri di Nola e Bari per andare ad intervenire su 17 padiglioni che sono in avanzato stato di costruzione e che possono trovare completamento entro il 2012''. Ionta ha affrontato il problema delle carceri dismesse evidenziando che la vicenda di Reggio Calabria è ''uno scandalo'' in quanto ''le prime operazioni per la costruzione del carcere risalgono alla fine degli anni 80'' per un costo di ''80-90 milioni di euro''.

Al contrario le strutture di Tempio Pausania e Oristano, ha proseguito Ionta, ''sono praticamente pronte e in primavera potrebbero essere aperte. Ci sono inoltre in via d'ultimazione le carceri di Cagliari e Sassari. Gia' con questa manovra avremo circa 4 mila nuovi posti''. Ionta ha infine annunciato che e' stato aperto l'istituto di Gela che ''si trascinava da moltissimi anni'' e Trento, ''struttura di grande dignita' e di grande tecnologia''.

Asca