www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 12/01/2012  -  stampato il 04/12/2016


Sollicciano: l'autopsia stabilisce che il detenuto si suicidato, nessun segno di violenza

Nessun segno di violenzasul corpo del detenuto di 31 anni che lo scorso 7 gennaio si è tolto la vita impiccandosi nel bagno della cella. E' quanto riferito dall'autopsia. Dalla cartella clinica è emerso che l'uomo aveva raccontato ai medici di aver provato anche in passato a togliersi la vita, fuori dal carcere, sempre per impiccagione.

 
L'uomo stava scontando una pena a un anno per furto in abitazione. In passato aveva avuto problemi ditossicodipendenza. L'autopsia, spiegano gli inquirenti, esclude che abbia subito aggressioni in carcere. L'uomoera stato spostato di cella dopo essersi lamentato dei compagni di prigionia che, aveva raccontato alla madre, lomaltrattavano.
 

www.lanazione.it