www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 20/01/2012  -  stampato il 04/12/2016


Boss mafiosi finti depressi: indagato il medico del carcere

Il medico-psichiatra in servizio nel carcere di Cosenza, Giuseppe Moro, è indagato nell'ambito dell'inchiesta della Dda di Reggio Calabria che stamani ha portato all'arresto di sei persone, tra le quali due medici ed un avvocato, per falsi certificati redatti per fare scarcerare boss della 'ndrangheta.

Giuseppe Moro e' il fratello di Francesco, uno dei medici arrestati. Secondo l'accusa, Giuseppe Moro avrebbe redatto falsi certificati in favore del boss Giuseppe Pelle. Tra gli indagati in stato di libertà, raggiunti da informazione di garanzia emesse dalla Dda di Reggio Calabria figurano anche Rosaria Quartucci, sorella di Gugliemo, l'altro medico arrestato. La donna è direttore sanitario di "Villa degli Oleandri" ed avrebbe firmato varia documentazione a favore di Giuseppe Pelle. L'ultimo indagato è Mario Puntillo, dipendente della Telecom, al quale si era rivolto Guglielmo Quartucci nel tentativo di accertare se le sue utenze telefoniche fossero sottoposte ad intercettazione.

ANSA