www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 25/01/2012  -  stampato il 11/12/2016


Evasione Pisa: il DAP scarica la responsabilitÓ sul Comandante della Polizia Penitenziaria e Direttore del carcere

Il direttore e il comandante degli agenti penitenziari del carcere di Pisa sono stati rimossi dall'incarico e destinati altrove dal dipartimento dell'amministrazione penitenziaria dopo l'evasione dei due detenuti, entrambi gia' arrestati, avvenuta il 9 gennaio scorso. E i sindacati hanno immediatamente contestato la scelta proclamando lo stato di agitazione al quale oggi ha aderito, secondo fonti sindacali, oltre il 90% del personale.

''Il direttore Santina Savoca e il comandante di reparto Marco Garghella - spiega Francesco Perrone, segretario provinciale del Sinappe - sono stati destinati ad altro incarico e da Sanremo e' arrivato un nuovo direttore a Pisa. E' una decisione che non condividiamo perche' scarica su due persone le responsabilita' dell'amministrazione circa le carenze di sicurezza dell'istituto, mentre i sindacati a turno denunciano da mesi le inadeguatezze dei sistemi di sorveglianza insieme ad altre criticita'''.

La protesta e' stata proclamata anche da Sappe, Osapp, Cgil, Cisl e Uil che in una nota congiunta sottolineano che questi problemi ''sconosciuti ai vertici regionali e centrali dell'amministrazione, che, in piu' occasioni, si sono limitati a formali visite di cortesia, senza incidere per nulla sulle criticita' manifestate''. Ma il tasto piu' dolente e' il mancato funzionamento dei sistemi di allarme e in particolare della sala regia dell'istituto, fuori uso anche durante l'evasione avvenuta nel luglio 2010. ''E cosa fa l'amministrazione? - si chiedono i sindacati - Anziche' adoperarsi per garantire la perfetta funzionalita' della sala regia, individua degli agnelli sacrificali da immolare sull'altare delle proprie mancanze''.

Leggi anche: Carcere di Pisa: evasi due detenuti nella notte, uno è stato già catturato 

Ansa