www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 25/01/2012  -  stampato il 10/12/2016


Sappe: sciopero bianco e manifestazione davanti il Ministero se la politica non prenderÓ decisioni sul sovraffollamento

Uno sciopero bianco con l'applicazione rigorosa del regolamento, ma anche una grande manifestazione a Roma davanti al ministero della Giustizia. Gli agenti della polizia penitenziaria aderenti al Sappe, l'organizzazione sindacale piu' rappresentativa della categoria, sono sul piede di guerra. E contro l' indifferenza politica e delle istituzioni rispetto 'alla grave situazione' di sovraffollamento delle carceri, sono pronti a imbracciare l'arma della protesta.

"La situazione è ben oltre il limite della tolleranza. Lo dimostra chiaramente l'inquietante regolarità con cui avvengono episodi di tensione ed eventi critici nelle carceri italiane perennemente sovraffollate a tutto discapito dell'operatività e della sicurezza dei Baschi Azzurri', dice il segretario Donato Capece, che avverte: la protesta scattera' 'se non arriverà a breve una convocazione del ministro che ci chiarisca cosa davvero si intende fare per il carcere'.

In pratica 'sarà applicato con estrema severità, e in tutte le sue parti, il regolamento penitenziario a tutto discapito delle attività trattamentali e scolastiche dei detenuti: dei loro trasferimenti presso le sedi giudiziarie e le altre carceri e degli stessi colloqui con i familiari' . Al ministro il Sappe chiede anche di decidere se confermare i vertici dell' Amministrazione penitenziaria e conferire le deleghe ai suoi sottosegretari. 'E' impellente farlo perch‚ le attività al Dipartimento sono ferme 'in attesa che Severino sciolga il nodo'.

Ansa