www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 01/06/2010  -  stampato il 04/12/2016


Bagnoli, un bronzo che conta in Brasile

Dopo il Grand Slam di Rio de Janeiro, l’elite del judo mondiale rimane in Brasile per disputare la tappa di Coppa del Mondo in programma a San Paolo (29/30 maggio). E sul tatami del Ginasio de Hebraica, Lorenzo Bagnoli si toglie la soddisfazione di tornare sul podio di un grande appuntamento internazionale. In un torneo dei 90kg che non aveva nulla da invidiare rispetto al line-up della settimana precedente, il campione delle Fiamme Azzurre ha trovato la giornata giusta per farsi largo: favorito anche dal sorteggio che gli ha fatto passare il primo turno, ma poi bravissimo a superare sia il canadese Alexandre Emond, sia lo svedese Marcus Nyman. In semifinale, il friulano ha però trovato Hugo Pessanha, il brasiliano che aveva trionfato proprio a Rio de Janeiro. Sulle ali dell’entusiasmo, e con le tribune tutte a favore, il beniamino di casa ha piegato Lorenzo praticamente allo scadere del tempo regolamentare: e poi ha confermato la sua splendida condizione dominando in finale il pericoloso georgiano Varlam Liparteliani. Bagnoli è stato inserito nel secondo turnoe del recupero, dove ha battuto per ippon con una fulminea azione delle sue l’altro brasiliano Tiago Camilo. Un podio che vale molto e fa guadagnare al portacolori della Polizia penitenziaria importanti credenziali per il ranking, oltre ad un bottino di 40 punti.

Fonte: polizia-penitenziaria.it