www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 01/06/2010  -  stampato il 04/12/2016


Pignataro: commozione per la cerimonia d'intitolazione del parco a Nicandro Izzo

Guarda le foto

La grande commozione che ha accompagnato l'intera manifestazione di intitolazione dell' area verde pubblico attrezzato all'Appuntato del disciolto corpo degli Agenti di Custodia - medaglia d'Oro al Valor Militare - Nicandro Izzo, ha toccato l'apice con la lettura della preghiera della polizia penitenziaria e con le note del silenzio.

Presenti alla manifestazione che rende onore all'unico Martire della camorra di Pignataro Maggiore, tutte le autorità civili, militari e religiose, oltre alla scuola ed alle associazioni presenti sul territorio, ed il sindaco di Pastorano.

Una folla di persone si è unita al corteo che da Piazza Umberto I ha raggiunto a piedi il parco giochi di via Martiri Civili della II Guerra Mondiale.

Hanno reso gli onori all'Appuntato Izzo la banda delle Polizia Penitenziaria ed una compagnia del Corpo.

Sono intervenuti, prima di scoprire la lapide commemorativa, il consigliere di opposizione Giorgio Valente, promotore dell'iniziativa, il sindaco Giorgio Magliocca ed il genero di Nicandro Izzo.

E' stata data lettura del messaggio del Capo Dipartimento della Polizia Penitenziaria, Franco Ionta, e del Foglio Matricolare di Nicandro.

Oltre alla moglie, alla figlia ed al figlio dell'Appuntato Izzo erano presenti tutti i direttori delle carceri della provincia di Caserta.

La lapide è stata benedetta dal parroco di Pignataro Maggiore, Don Pasqualino Del Vecchio.

L'intitolazione del parco giochi assume un valore particolarmente simbolico proprio in virtù dei frequentatori abituali del luogo: i bambini. Affermare la cultura della legalità tra i più piccoli è garanzia per il futuro di una comunità. La dedizione alla divisa e al servizio, l’attaccamento all’istituzioni, il senso della legalità e del dovere di un uomo semplice come Nicandro Izzo, sono un esempio per i giovani.

La lapide in ricordo di Nicandro è il giusto e doveroso riconoscimento del Popolo pignatarese per il suo sacrificio. Ma l’obbligo morale più grande verso tutti i martiri della camorra è sconfiggere per sempre la criminalità organizzata.

comunedipignataro.it