www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 07/03/2012  -  stampato il 11/12/2016


Suicidi in carcere: detenuto tenta di impiccarsi a Porto Azzurro, salvato da Polizia Penitenziaria

Detenuto tenta di suicidarsi, salvato dagli agenti della Polizia Penitenziaria. E' accaduto nel tardo pomeriggio di ieri nel carcere di Porto Azzurro (Livorno) secondo quanto riferisce il sindacato Sappe il cui segretario generale Donato Capece esprime apprezzamento nei confronti degli agenti che ''con il loro tempestivo intervento hanno salvato la vita a un detenuto che ha tentato il suicidio in cella mediante impiccamento''.

Capece sottolinea come ''ancora una volta solo grazie alla professionalita', al tempestivo intervento, alle capacita', all'umanita' ed all'attenzione del personale di polizia penitenziaria che un detenuto e' stato salvato da un tentativo di suicidio. Un gesto particolarmente importante e da mettere in evidenza, tanto che il Sappe chiedera' all'Amministrazione penitenziaria una adeguata ricompensa al personale di polizia che e' intervenuto per salvare la vita al detenuto. Un gesto eroico e da valorizzare che nelle carceri italiane accade con drammatica periodicita'''.

Secondo dati diffusi dal Sappe nel solo 2010 la polizia penitenziaria ha sventato ''ben 1.137 tentativi di suicidio di detenuti'' e impedito ''che i 5.703 atti di autolesionismo posti in essere da altrettanti ristretti potessero degenerare ed ulteriori avere gravi conseguenze''.

ANSA