www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 07/03/2012  -  stampato il 11/12/2016


Sistema informatico del DAP al collasso: disagi in tutte le carceri d'Italia

Da oltre 48 ore, in tutte le 206 carceri di Italia c'è un forte disagio tecnico, operativo ed organizzativo, a causa del disservizio del sistema informatico del dipartimento dell`amministrazione penitenziaria (Dap), il sistema che consente di gestire, via computer, tutto ciò che avviene negli istituti penitenziari del Paese.

La denuncia è del Garante dei diritti dei Detenuti del Lazio Angiolo Marroni. Da lunedì scorso i collaboratori del Garante hanno iniziato a segnalare situazioni via via sempre più critiche all`interno dei 14 istituti della Regione. Una situazione che, poi, si è scoperto riguardare tutta Italia.

"In particolare - spiega Marroni in una nota - il disservizio del sistema informatico del Dap sta causando molte difficoltà agli agenti di polizia penitenziaria ed agli educatori, nelle pratiche che riguardano la gestione ordinaria e quotidiana di un carcere, tra cui: registrazione degli ingressi dei detenuti e di tutta la mobilità da e per il carcere, gestione dei conti correnti e dei soldi dei detenuti,collegamenti con gli uffici dei provveditorati regionali.

In queste ore infatti, tutte queste pratiche sono trattate manualmente". Molte difficoltà anche per i detenuti, che non possono acquistare i generi di prima necessità come le derrate alimentari ma anche l`acqua, le sigarette, francobolli, di cui hanno bisogno e diritto, a causa dell`impossibilità di accedere al conto corrente informatizzato su cui sono depositati i propri soldi.

TMNews

Leggi anche: DAP, prove tecniche di chiusura del CED: ovvero buttare il bambino con l’acqua sporca 

Sono le applicazioni informatiche che non funzionano oppure sono i Dirigenti che non sanno usarle?