www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 12/04/2012  -  stampato il 06/12/2016


Scuole medie conosceranno il carcere anche nell'ottica della Polizia Penitenziaria

Nella giornata odierna, le terze medie della Ovidio saranno ospiti speciali della Scuola di formazione e aggiornamento dell'Amministrazione Penitenziaria. L’incontro, organizzato dall'IPA Interntional Police Association Comitato Esecutivo di Sulmona, darà l’opportunità ai giovani alunni di entrare in contatto con il mondo del carcere visto soprattutto attraverso l’ottica degli agenti penitenziari, nelle loro attività di recupero, rieducazione e reinserimento del detenuto nella società.

Dopo l’alzabandiera, alla presenza di più di 100 unità di Polizia Penitenziaria frequentanti il corso agenti, i ragazzi potranno capire la storia e il ruolo che riveste la Polizia Penitenziaria nell'universo giustizia attraverso filmati riguardanti le specializzazioni del Corpo quali Il GOM, le unità cinofile, le unità a cavallo, istruttori di tiro, Nucleo operativo traduzioni e piantonamento, gruppo sportivo Fiamme Azzurre e Servizio navale della Polizia Penitenziaria.

In palestra i ragazzi saranno spettatori di due scuole specializzate nelle tecniche di autodifesa personale tecniche, queste ultime, molto utili agli agenti per far fronte a situazioni emergenziali vedasi eventuli aggressioni da detenuti maleintenzionati.

Verranno date nozioni sulle armi in dotazione per poi fare visita al poligono di tiro. La giornata chiuderà un ciclo di lezioni sulla legalità che L'IPA di Sulmona ha tenuto nelle scuole degli istituti comprensivi di Sulmona e Castel di Sangro attraverso il contributo del Presidente Mauro Nardella e dei componenti il Comitato esecutivo locale Nicola Sanelli Ispettore Superiore in quescienza della Polizia Stradale, Remo Martinelli Luogotenente della Guardia di Finanza in pensione, e dagli assistenti capo di Polizia Penitenziaria Biondi Gionni e Genovese Antonino. 

A giugno,infine, saranno assegnate delle borse di studio, a ricordo delle vittime delle forze dell'ordine decedute a causa del sisma aquilano del 2009, ai ragazzi che avranno prodotto il miglior elaborato in tema di legalità.