www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 20/04/2012  -  stampato il 04/12/2016


Lavori in carcere: aumentano le migliorie sugli istituti di detenzione

In molti Istituti Penitenziari si sta lavorando per creare delle nuove aree adatte ad accogliere i detenuti di varie categorie. L'interesse è rivolto alle aree di alta sicurezza, ai detenuti comuni e ai collaboratori di giustizia. Tra i vari carceri si parla del carcere di Sulmona, di Pescara, di Vasto, di Teramo e dell'istituto penitenziario di Lanciano. (ndr)
 
 La giunta regionale, su proposta dell'assessore con delega alla Prevenzione colletiva, ha approvato un provvedimento che si prefigge di migliorare la tutela intramuraria della salute mentale delle persone ristrette negli istituti penitenziari della regione. 
Pertanto, nell'ambito della programmazione delle articolazioni del servizio sanitario nei vari Istituti di pena, è stato stabilito che nell'Istituto penitenziario di Sulmona verranno destinate tre camere detentive per detenuti "Alta sicurezza" e due camere per gli internati".
 
A Vasto sarà istituito un apposito reparto composto da tre camere detentive destinate ai detenuti comuni della regione, in quello presente a Pescara, all'interno di una sezione saranno destinate cinque camere detentive per detenuti comuni e collaboratori di giustizia della regione. 
 
Nell'istituto penitenziario di Teramo si adibiranno due camere detentive per uomini "Reparto protetti" e due camere per donne della regione; nell'istituto penitenziario dell'Aquila verranno destinate due camere detentive per detenuti di cui all'art.41 bis L.374/75, in quello ed infine nell'istituto penitenziario di Lanciano verranno destinate due camere detentive delle quali una per "Alta sicurezza" ed un'altra per la sezione Z relativa ai familiari dei collaboratori di giustizia. 
 
rete5.tv