www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 19/04/2012  -  stampato il 03/12/2016


Inchiesta Iene: Astrea Calcio, interrogazione parlamentare in arrivo

L'inchiesta delle Iene sull'Astrea calcio, ramo della Polizia Penitenziaria, ha determinato un'interrogazione parlamentare presentata dal Ministro di Giustizia Severino. L'indagine deve verificare in che termini siano stati effettuati degli illeciti nei confronti di tutto il Corpo di Polizia Penitenziaria. (ndr)
 
Dopo l’inchiesta delle “Iene” andata in onda lo scorso mese, arriva ora un’interrogazione parlamentare sull’Astrea calcio, la squadra dilettantistica della Polizia Penitenziaria che gioca in serie D. 
L’ha presentata al Ministro della Giustizia, Paola Severino, il deputato democratico Roberto Morassut. 
 
Nel settembre 2010 e nel novembre 2011 vengono banditi due concorsi pubblici per assumere atleti che militino nell’Astrea. Morassut chiede al Ministro di verificare i requisiti nei vincitori dei due concorsi banditi. Requisito indispensabile infatti, secondo il decreto di riferimento, era “l'avvenuto riconoscimento da parte del Comitato Olimpico nazionale o delle Federazioni sportive nazionali, che il candidato sia atleta di interesse nazionale e che abbia fatto parte, nel biennio precedente alla data di pubblicazione del bando che indice il concorso, di rappresentative nazionali in una delle discipline previste dallo statuto del CONI”. 
 
Il deputato del Pd chiede anche “se non ritenga inopportuno che l'Astrea Calcio utilizzi mezzi e risorse economiche del Corpo di Polizia Penitenziaria in un momento di crisi che investe i cittadini e le forze armate, che negli anni hanno subito consistenti tagli e versano spesso in situazioni di emergenza e di impossibilità a svolgere le loro funzioni”. Le spese di trasferta dell'Astrea Calcio, comprendenti spostamento, vitto e alloggio, erano infatti totalmente a carico del Corpo di Polizia Penitenziaria, compreso un pullman di servizio.
 
Agenparl.it