www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 24/04/2012  -  stampato il 11/12/2016


Carceri USA: gli istituti detentivi sono ancora pił affollati delle carceri italiane

Si parla sempre di sovraffollamento delle carceri italiane ma anche negli Usa la situazione delle strutture detentive non è migliore. Sicuramente le carceri americane sono private e strutturate, a livello economico, diversamente ma sebbene i crimini siano diminuiti, i detenuti sono aumentati. (ndr)
 
Il sovraffollamento carcerario non è solo un grave problema italiano. Gli Stati Uniti, con il 5%  della popolazione mondiale, detengono il poco invidiabile record del  25 % della popolazione carceraria del pianeta. Un’inchiesta della Cbs  rivela il paradosso americano: in tutti gli Stati Uniti i detenuti  sono quasi 2,4 milioni, nonostante negli ultimi 20 anni il tasso di  criminalità sia diminuito di oltre il 40 per cento.     Alcuni esperti del settore, definiscono ormai gli Usa una  “nazione di carcerati”. Non solo, di carcerati costretti a vivere in  condizioni rese ancora più drammatiche dal sovraffollamento che  affligge gran parte degli istituti penitenziari del Paese.     Un continuo aumento di detenuti a partire dagli anni ’70, quando soprattutto nei principali centri urbani vi fu un aumento vertiginoso  delle violenze e dei reati legati al consumo di droghe.
 
Corrieredelgiorno.com