www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 30/04/2012  -  stampato il 10/12/2016


Carcere minorile di Firenze: poliziotti intervengono per sedare rissa, evitato il peggio

''A pochi giorni dalla sommossa nel carcere minorile di Roma, ieri in quello di Firenze i detenuti hanno dato vita ad una vera e propria rissa''. Lo racconta il segretario del sindacato di Polizia Penitenziaria Sappe, Donato Capece, aggiungendo che i tre poliziotti presenti in istituto sono accorsi ''per evitare il peggio, ma un sovrintendente e' dovuto ricorrere alle cure del pronto soccorso dopo aver ricevuto un fendente al viso''.

''Prezioso e fondamentale - aggiunge Capece - e' stato l'operato dei pochi poliziotti penitenziari del carcere minorile fiorentino che hanno scongiurato che potessero avvenire piu' gravi episodi''. Capece ricorda ''che oggi abbiamo oltre 500 minorenni detenuti in Italia.

Ci sono situazioni che davvero hanno dell'incredibile: come a Firenze, ad esempio, dove mancano agenti e i turni di servizio sono a perenne rischio, mentre il carcere minorile di Lecce e' chiuso da circa cinque anni ma restano in servizio circa 30 persone tra poliziotti penitenziari, personale amministrativo ed educatori''.

ANSA