www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 07/05/2012  -  stampato il 10/12/2016


Carcere di Rieti: visita del Sottosegretario alla Giustizia, Mazzamuto

Il Sottosegretario alla Giustizia, Mazzamuto, ha fatto visita al carcere di Rieti per valutare il nuovo modello di rieducazione che viene adottato nei confronti dei detenuti; il modello rieducativo, fortemente voluto da Tamburino, dovrebbe permettere un approccio più aperto ed un modello di vigilanza operativo ed avanzato. (ndr) 

Accolto con il picchetto d'onore e dai massimi responsabili del Provveditorato Regionale dell' Amministrazione Penitenziaria, della Procura della Repubblica di Rieti e della Direzione del Nuovo Complesso della Casa Circondariale di Rieti, il Sottosegretario alla Giustizia Prof. Salvatore Mazzamuto si è recato in visita al nuovo istituto penitenziario di Rieti.
 
Scopo della visita l'attuazione del nuovo modello trattamentale dei detenuti, la loro rieducazione alla socialità mediante l'attuazione di un regime penitenziario più aperto, con forme di controllo e di vigilanza più avanzate denominato in ambito penitenziario Progetto Rieti, voluto dal nuovo Capo dell'Amministrazione Penitenziaria Giovanni Tamburino.
 
Ad accogliere il Sottosegretario Mazzamuto il Provveditore Maria Claudia Di Paolo, il Procuratore Antonio Saieva, il Direttore Vera Poggetti, il Presidente della Sesta Opera San Fedele di Rieti Associazione di Volontariato Penitenziario Nazzareno Figorilli. Il Sottosegretario Mazzamuto segue particolarmente la sperimentazione trattamentale dei detenuti a Rieti ed il lavoro di attuazione del programma ideato e promosso dal Capo Dipartimento Tamburino, programma al quale lavorano con grande impegno il Provveditore Maria Claudia Di Paolo ed il Direttore Vera Poggetti, programma nel quale è stato responsabilizzato il volontariato penitenziario con il Presidente Nazzareno Figorilli, volontariato che rappresenta ed introduce la cittadinanza reatina, che nel progetto ha il ruolo artefice di unire le due città, la Città Penitenziaria e la Città di Rieti, in un disegno alto di nuova convivenza.
 
http://www.rietinvetrina.it