www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 09/05/2012  -  stampato il 08/12/2016


Ministro Severino: meglio ampliarle che costruire nuove carceri e serve rilanciare il lavoro in carcere

Rilanciare il lavoro in carcere come deterrente per la recidiva, nel quadro dello sforzo del Governo per assicurare il miglioramento della situazione carceraria: è una delle strategie illustrate questo pomeriggio dal ministro della Giustizia Paola Severino, nel suo intervento al plenum del Csm. "L'impegno del Ministero - ha spiegato - è anche nella direzione di assicurare le essenziali condizioni di dignità umana nell'universo carcerario per rianimare in modo sensibile la funzione rieducativa della pena".
 
La guardasigilli ha sottolineato che "si lavora su modelli alternativi per accrescere la possibilità di lavoro carcerario, per ottimizzare la Polizia Penitenziaria impegnata nella vigilanza, utilizzando al meglio le risorse finanziarie disponibili, risorse da orientare, piuttosto che verso la costruzione di nuove carceri, verso l'ampliamento e l'aumento dei padiglioni nelle carceri già esistenti".