www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 11/05/2012  -  stampato il 08/12/2016


In sei tentano omicidio in carcere di un detenuto, salvato dalla Polizia Penitenziaria

Fallisce il tentativo di omicidio ai danni di un detenuto nel carcere di Cassino, messo in atto da altri sei detenuti per il tempestivo intervento di un agente della Polizia Penitenziaria. Lo riferisce una nota del sindacato degli agenti penitenziari.

L’attenzione, la professionalità, l’arguzia di un poliziotto penitenziario ha impedito, qualche giorno fa, che in una cella del carcere di Cassino si potesse compiere l’omicidio di un detenuto italiano, di circa 60 anni. Il Basco Azzurro, nel giro di sorveglianza ha infatti visto, in una delle celle detentiva, occupata da sei ristretti, l’italiano con una busta di plastica in testa, chiusa da un laccio, accerchiato da alcuni degli altri occupanti.

Immediatamente ha lanciato l’allarme ed è intervenuto, con altri colleghi, per soccorrere il malcapitato». A darne notizia è Maurizio Somma, segretario nazionale del Lazio del Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria Sappe. «Ovviamente sono in corso le indagini per ricostruire le ragioni del grave gesto, sventato in tempo dal nostro poliziotto al quale va il nostro grande apprezzamento. Ci auguriamo -continua- che l’Amministrazione Penitenziaria lo sappia compensare con un adeguato riconoscimento, quale l’encomio o la lode, per la sua attenzione e la sua professionalità».

www.ilpuntoamezzogiorno.it