www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 08/06/2010  -  stampato il 08/12/2016


Sappe: situazione esplosiva che si aggraverà con l'estate

''L'allarmante situazione delle carceri italiane sta determinando in molti istituti penitenziari tensioni tra i detenuti e inevitabili problemi di sicurezza interna che ricadono sulle donne e gli uomini della Polizia penitenziaria, come dimostrano le recenti proteste di detenuti in vari carceri del Paese, le molte aggressioni a poliziotti penitenziari, i detenuti morti con l'ultimo suicidio tra le sbarre ieri a Salerno''. E' il commento di Donato Capece, segretario generale del Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria Sappe, a commento delle manifestazioni di protesta di detenuti, in atto in alcuni penitenziari del Paese, ed all'ennesimo suicidio di un detenuto.

La situazione nei nostri penitenziari, denuncia il Sappe, e' sempre piu' grave e ''rischia di degenerare ulteriormente in vista dei mesi estivi e sarebbe davvero grave ed irresponsabile non mettere in campo una strategia d'urgenza ormai non piu' rinviabile''.

Fonte: asca.it