www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 03/06/2012  -  stampato il 19/10/2017


Primo week end nel carcere di Cremona per il laziale Mauri

Fine settimana dietro le sbarre per Stefano Mauri. Soltanto lunedì infatti il gip Guido Salvini deciderà se il centrocampista della Lazio, arrestato per associazione a delinquere finalizzata alla frode sportiva, dovrà restare ancora in carcere o potrà lasciare la prigione di Cremona, dove è rinchiuso da cinque giorni. Il pm Roberto Di Martino intanto oggi ha fatto sapere di non avere intenzione di ascoltarlo: «Se sentirò Mauri? Non credo proprio. Nell’interrogatorio di garanzia è stato completamente negativo».
 
Mauri intanto cerca di adattarsi al regime di vita da detenuto. «Sta bene. È tranquillo e sereno, anche se naturalmente questa valutazione va contestualizzata: parliamo di un calciatore che si trova in carcere, un ambiente a lui decisamente estraneo», spiega la direttrice del penitenziario Ornella Bellezza. «È in cella con altri due detenuti e in attesa che la sua situazione si evolva partecipa alle varie attività: passeggia durante l’ora d’aria e socializza con gli altri detenuti. Insomma, trascorre una vita ordinaria all’interno della casa circondariale».