www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 04/06/2012  -  stampato il 03/12/2016


Agenti Uspev della Polizia Penitenziaria sorvegliano casa di Alfano ma l'abitazione vuota

Secondo ‘Il Fatto Quotidiano’ la casa di Angelino Alfano a Palermo è ancora piantonata dalla Polizia Penitenziaria anche se è vuota. Gli agenti della Uspev, Ufficio per la Sicurezza Personale e Vigilana della Polizia Penitenziaria, vigilano anche sulla sua residenza a Roma.
 
Il Fatto Quotidiano ricorda che sono diversi gli uomini della polizia, dei carabinieri e della penitenziaria che lavorano al servizio di ormai ex ministri, sottosegretari  e dirigenti del ministero della Giustizia. Nonostante non siano più in carica, la loro sicurezza rimane a spese dei contribuenti per “prassi istituzionale”.
 
Alfano non è l’unico a godere di questo servizio. Se a disposizione del segretario del Pdl vi sono 16 pattuglie, altri ex ministri e sottosegretari si avvalgono ancora degli agenti italiani. C’è Piero Fassino, ex ministro della giustizia, che dispone di una unità di Polizia Penitenziaria. Due unità sono al servizio di Roberto Castelli, mentre sono quattro le unità per Clemente Mastella. La sicurezza dell’ex ministro Francesco Nitto Palma è affidata a 12 unità, mentre 4 si occupano della vigilanza per gli ex sottosegretari Giacomo Caliendo e Maria Elisabetta Alberti Casellati.