www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 19/07/2012  -  stampato il 04/12/2016


Uno colpito con estintore l'altro con uno schiaffo: due poliziotti aggrediti a Velletri

«Ennesima gravissima aggressione da parte di un detenuto nei confronti di due Agenti di Polizia Penitenziaria in servizio presso la Casa Circondariale di Velletri. Un Agente è stato colpito con un forte schiaffo e l'altro è stato colpito con un estintore. Fortunatamente si è evitato il peggio e i colleghi – si legge in una nota di Maurizio Somma, Segretario regionale del Sappe – avendo riportato lievi ferite, hanno fatto ricorso alle cure del caso.

La situazione comincia a diventare incandescente tanto a portare i detenuti a protestare astenendosi dal carrello e a battere le inferriate. La causa dell'insano gesto è da ricondurre, a quanto sembra, al malfunzionamento di tutte le attività che riguardano i detenuti. Questo è l'ennesimo atto di violenza, anche fisica, che il personale di Polizia Penitenziaria subisce nell'istituto di Velletri, anche in considerazione della scarsa sicurezza e dell'apertura quasi totale alla popolazione detenuta.

Per quanto sopra, si chiederà alla Dottoressa Di Paolo, Provveditore Regionale dell'Amministrazione Penitenziaria, di voler disporre immediati accertamenti. Crediamo, infine, urgente che, presso quell'istituto, siano ripristinati i giusti canoni per garantire l'ordine e la sicurezza, a oggi palesemente assente. Nel frattempo, esprimiamo la nostra solidarietà ai due Colleghi vittime della violenza da parte del detenuto, e vicinanza a tutto il personale di Polizia Penitenziaria in servizio presso l'Istituto di Velletri».

www.castellinews.it/