www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 27/07/2012  -  stampato il 08/12/2016


Vasto, poliziotto penitenziario si suicida con pistola d'ordinanza nel suo alloggio del carcere

Un assistente capo della Polizia Penitenziaria di 50 anni, M.M., della provincia di Foggia, in servizio alla Casa Circondariale di Vasto, questa mattina si e' tolto la vita sparandosi un colpo con la pistola d'ordinanza mentre era nei pressi del bar del carcere per la colazione.
 
Il fatto è avvenuto la scorsa notte nel suo alloggio all'interno del carcere, sparandosi un colpo al cuore con la pistola d'ordinanza. Il suicidio è stato scoperto solo oggi dai colleghi che non avevano visto il collega prendere  il solito caffé e si sono recati nella sua stanza. L'uomo era disteso nel suo letto e indossava abiti civili.
 
L'agente, separato, era padre di tre figli. Per le procedure di legge si è recato in carcere il sostituto procuratore presso il tribunale di Vasto, Enrica Medori.