www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 07/08/2012  -  stampato il 11/12/2016


Arrestato l'evaso da Iglesias, con sť aveva pistola con colpo in canna, passamontagna, coltello

Salvatore Lattone è di nuovo in carcere. Il latitante di Bono, evaso dal penitenziario di Iglesias il 12 giugno, sabato è stato individuato e arrestato dai Carabinieri della Compagnia di Ozieri, guidati dal luogotenente Pasquale Valentino.
 
I militari in borghese erano impegnati in un'attività di ricerca nelle campagne di Pattada. Gli agricoltori del posto avevano notato un tipo sospetto a bordo di una moto. Le forze dell'ordine lo hanno fermato intorno a mezzogiorno in località Su Piscamu. Stamattina durante la conferenza stampa convocata nel comando provinciale di Sassari, i carabinieri hanno raccontato che l'uomo non ha opposto resistenza.
 
Nella cintura portava una pistola Steier con un colpo in canna e un caricatore con sette pallottole. Con sé aveva anche un coltello a serramanico e, particolare ancora più inquietante, un giubbetto mimetico e un passamontagna. Senza contare che la moto risultava rubata e l'arma, con la matricola abrasa, era clandestina. Segno che Lattone, probabilmente, aveva in mente qualche altra azione criminosa.
 
Salvatore Lattone, classe 1985, stava scontando a Iglesias una pena di sette anni per rapina e  violenza sessuale di gruppo ai danni di un disabile mentale. Il 12 giugno, come tante altre volte, il detenuto era uscito per lavorare all'esterno del carcere, ma non è più tornato indietro. Oltre ai precedenti, dovrà rispondere dei reati di evasione e porto abusivo di arma da fuoco. Non potrà più godere di alcun beneficio o sconto di pena.