www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 04/09/2012  -  stampato il 08/12/2016


Gli sprechi dell'amministrazione penitenziaria: 11mila euro l'anno per i giornali dei Dirigenti

''Undicimila euro all'anno per acquisto di giornali e periodici nonostante la quotidiana rassegna stampa realizzata dal ministero della Giustizia''. Il SAPPE (Sindacato autonomo Polizia Penitenziaria), si dice "seriamente sconcertato" per ''alcune determinazioni dell'Amministrazione penitenziaria che contrastano palesemente con i provvedimenti del governo'' in materia di revisione della spesa.

''Ogni giorno -spiega una nota del sindacato dei baschi azzurri- scopriamo le assurdita' che caratterizzano l'Amministrazione penitenziaria''. ''Dopo la vergogna delle Maserati e delle Bmw usate per accompagnare gli 'alti' dirigenti del Dap -denuncia il segretario generale del SAPPE, Donato Capece- mentre i mezzi dei Nuclei Traduzioni sono fermi nelle officine perche' mancano i soldi per ripararli e per acquistare la benzina, dopo le decine di Land Rover costate 100.000 euro l'una per accompagnare i collaboratori di giustizia e invece distolte per portare in giro i dirigenti penitenziari, veniamo a sapere che per anni l'Amministrazione penitenziaria ha pagato 11.000 euro all'anno per acquisto di giornali e periodici nonostante la quotidiana rassegna stampa realizzata dal ministero della Giustizia''.

''Non solo -incalza Capece- decine di migliaia di euro vengono spese per una rivista del Dap, 'Le Due Citta'', che negli Istituti quasi nessuno legge e che non vede nessun poliziotto nel Comitato di Redazione''. ''Il Guardasigilli Severino -conclude il leader del SAPPE- blocchi queste spese inutili e questo sperpero di denaro pubblico, e accerti responsabilita' e colpevoli. In questo strano clima di spending review, dove si cerca di tagliare e tassare la povera gente pur di recuperare denaro per le casse dello Stato, queste spese del Dap sono davvero una vergogna''.

Sin/Ope/Adnkronos