www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 05/09/2012  -  stampato il 10/12/2016


Rissa tra detenuti nel carcere di Rimini, sedata dalla Polizia Penitenziaria

Una violenta rissa tra otto detenuti tunisini, algerini e marocchini, alcuni dei quali sono rimasti feriti con prognosi, per alcuni, di otto giorni, è avvenuta domenica scorsa nel carcere di Rimini. Lo rende noto Giovanni Battista Durante, segretario generale aggiunto del Sappe, sindacato autonomo Polizia Penitenziaria.

"Nonostante la forte carenza di personale, che la domenica si riduce ulteriormente, per consentire la fruizione del riposo - scrive Durante - la Polizia Penitenziaria è riuscita in breve tempo a sedare la rissa ed a riportare l'ordine, denunciando gli autori del reato all'autorità giudiziaria. Bisogna ricordare che nel carcere di Rimini, durante l'estate, la popolazione detenuta aumenta notevolmente; quest'anno, nel periodo estivo, diversamente dal solito, l'amministrazione penitenziaria non ha inviato agenti di Polizia Penitenziaria di rinforzo al reparto di Rimini, dove prestano servizio circa 110 unità di personale, per una presenza di circa 230 detenuti. La capienza regolamentare è di circa 100 posti, quella tollerabile 160".

altarimini.it