www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 11/09/2012  -  stampato il 03/12/2016


Detenuta Rom aggredisce poliziotto penitenziario

Nel carcere di Pisa una detenuta Rom aggredisce un poliziotto penitenziario che passava con il pranzo (ndr)

Ieri un'agente della Polizia Penitenziaria è stata aggredita da una detenuta straniera di origine Rom, dovendo poi ricorrere alle cure dei sanitari. È quanto riferisce Donato Capece, segretario del sindacato di Polizia Penitenziaria Sappe, spiegando che mentre la poliziotta passava un piatto tramite lo spioncino del cancello, la detenuta l'ha afferrata e l'ha graffiata alle braccia e al petto.

Spesso il personale di Polizia Penitenziaria è lasciato da solo a gestire all'interno delle nostre carceri moltissime situazioni di disagio sociale e di tensione, 24 ore su 24, 365 giorni all'anno. Le tensioni in carcere crescono non più di giorno in giorno, ma di ora in ora: bisogna intervenire tempestivamente per garantire adeguata sicurezza agli agenti e alle strutture ed impedire l'implosione del sistema". (Fonte Ansa)