www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 14/09/2012  -  stampato il 05/12/2016


Porta la droga al figlio, arrestata durante colloquio in carcere a San Giminiano

Ha cercato di introdursi nel carcere di Ranza, nel comune di San Gimignano, con 30 grammi di droga contenuti all’interno di un involucro, ma la Polizia Penitenziaria l’ha scoperta. Una donna italiana, A.G., 63 anni, è stata arrestata perché sorpresa a passare gli stupefacenti al figlio detenuto, D.A., 40 anni, anche lui italiano, mentre si trovavano a un colloquio. La madre adesso è stata portata a sua volta in un istituto penitenziario femminile.

"Durante il colloquio con la propria madre - ricostruisce un comunicato del sindacato Sappe - i colleghi hanno visto qualcosa di sospetto nel detenuto e all'uscita lo hanno perquisito, trovandogli nelle mutande un doppio scompartimento con un sacchettino con 28 grammi di sostanza stupefacente". Il detenuto, continua il Sappe "sta già scontando una pena per vari reati tra cui anche droga, rapina, furto, detenzione di armi".