www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 15/09/2012  -  stampato il 08/12/2016


Nuovo carcere di Catania: sorgerÓ vicino la "Bicocca"

E' stata siglata questa mattina nella sede della Presidenza la rimodulazione del piano carceri per la Sicilia. A sottoscrivere l'intesa i vertici dell'assessorato regionale al Lavoro, su delega della Presidenza della Regione, e il Commissario delegato per l'emergenza conseguente al sovrappopolamento degli istituti penitenziari presenti sul territorio nazionale. Il documento localizza le aree destinate al nuovo istituto penitenziario di Catania che avra' capienza di 450 posti e sorgera' al fianco del penitenziario di Bicocca.

''La notizia della individuazione di un'area nella quale erigere un nuovo carcere a Catania presuppone l'impegno delle Istituzioni a darsi da fare perche' si prevedano per il nuovo penitenziario un consistente ed adeguato numero di unita' di Polizia Penitenziaria, medici, infermieri, educatori, impiegati ed ogni altra figura professionale necessaria per poi farlo funzionare''. Lo sottolinea in una nota Donato Capece, segretario generale del Sappe, Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria.

''Gia' oggi in Sicilia c'e' una consistente carenza di poliziotti penitenziari negli organici degli Istituti di tutta la regione e non si puo' pensare di aprire un carcere senza avere gli agenti a sufficienza'', avverte. Capece, commentando la firma, questa mattina nella sede della Presidenza della Regione Siciliana, della rimodulazione del piano carceri per la Sicilia, aggiunge: ''l'emergenza carceri e' sotto gli occhi di tutti e servono strategie di intervento concrete, rispetto alle quali il primo Sindacato della Polizia Penitenziaria, il Sappe, intende fornire il proprio costruttivo contributo''. 

palermo.repubblica.it