www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 05/10/2012  -  stampato il 06/12/2016


Un detenuto italiano ha provocato un trauma cranico ad un agente penitenziario

Le aggressioni agli agenti penitenziari, da parte dei detenuti, si verificano anche al di fuori delle carceri italiane. E' accaduto nel tribunale di Messina. Un detenuto, scortato per un'udienza, ha aggredito un agente di Polizia Penitenziaria; questo ha subito un trauma cranico dovuto alla violenza con cui il detenuto ha sferrato calci e pugni.

La vicenda è stata causata da una sciocchezza. Il poliziotto penitenziario avrebbe negato il permesso di fumare dentro alle celle del tribunale; il detenuto italiano è scattato, malmenando pesantemente l'agente.