www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 11/10/2012  -  stampato il 05/12/2016


Riordino delle carriere. Esiti primo incontro Ministero Interno Sindacati Polizia di Stato

1° INCONTRO TAVOLO DI LAVORO SUL RIORDINO DEI RUOLI DELLA POLIZIA DI STATO


Come preannunciato nel pomeriggio odierno presso il Dipartimento della P.S. si è svolto il primo incontro del “Tavolo di lavoro” sul riordino dei ruoli della Polizia di Stato istituito con decreto del Ministro dell’Interno datato 24 luglio 2012 e con Decreto attuativo del Capo della Polizia – Direttore Generale della Pubblica Sicurezza datato 18 settembre 2012.
Il Tavolo di lavoro è presieduto dal Prefetto Tomao, Direttore dell’Ufficio per l’Amministrazione Generale del Dipartimento della Pubblica Sicurezza, e composto dal Direttore dell’Ufficio per le Relazioni Sindacali, dai rappresentanti delle altre Direzioni Centrali interessate del Dipartimento della P.S., con la partecipazione dei delegati delle OO.SS. della Polizia di Stato .
Il Presidente del Tavolo di lavoro, come prevede il decreto del Capo della Polizia, dovrà presentare i risultati entro il 31 ottobre p.v. Nel corso dell’incontro il Prefetto Tomao ha illustrato, in linea generale, le modalità
di svolgimento dei lavori del tavolo e gli obbiettivi che si prefiggerà di raggiungere. In sostanza il tavolo dovrà elaborare uno schema di disegno di legge ampio e snello, in cui verranno articolati i principi generali sui quali si intende articolare il riordino di tutti i ruoli della Polizia di Stato da far approvare al Parlamento prima della fine della legislatura.
Nello schema i principi generali approvati costituiranno la cornice normativa che dovrà essere riempita di contenuti in una fase successiva mediante l’approvazione di specifici decreti attuativi per i vari ruoli e le diverse posizioni economiche e giuridiche in cui andare a definire e ridisegnare l’assetto ordinamentale dei ruoli e delle carriere nella Polizia di Stato regolamentando modalità, tempi e requisiti di accesso nei singoli ruoli, progressioni di carriera, nonché modalità e tempi di finanziamento degli interventi legislativi.
Il lavoro che il Tavolo svilupperà dovrà tenere conto di una serie d’interventi legislativi che sono già intervenuti e quelli che potranno essere approvati nella fase finale della legislatura riguardanti il blocco del turn over, l’armonizzazione del sistema previdenziale e gli interventi normativi in materia di riordino degli assetti territoriali degli enti locali e degli Uffici statali sul territorio che imporranno la conseguente necessità d’interventi di adeguamento e riassetto organizzativo e funzionale dell’attuale modello del sistema sicurezza, difesa e soccorso pubblico del Paese.
Al riguardo i sindacati del cartello, prima di entrare nel merito della discussione che avverrà nei prossimi incontri, hanno preliminarmente chiesto di avere preliminarmente assicurazioni sull’ipotesi che il rispetto del termine del 31 ottobre pv per la conclusione dei lavori del tavolo sia effettivamente propedeutica all’approvazione in Parlamento prima della fine della legislatura dello schema di legge delega sul riordino dei ruoli che possa costituire la cornice normativa all’interno della quale sviluppare ed attuare in tempi successivi un riordino di tutti i ruoli della Polizia di Stato, partendo dalle qualifiche di base per giungere fino a quello finale della Dirigenza che contempli anche la contrattualizzazione della stessa.
I lavori sono stati aggiornati ad un nuovo incontro che verrà programmato nell’arco di qualche giorno per l’inizio della discussione di merito su una bozza di schema di disegno di legge delega.

10 ottobre 2012