www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 26/10/2012  -  stampato il 11/12/2016


Nuovo carcere di Oristano: ponte non collaudato niente fermata bus ma i mezzi della Polizia passano lo stesso

Il ponte sul Rio Girolamo e la nuova bretella che collega Massama con il nuovo carcere non è collaudato e i mezzi pubblici dell'Arst non possono transitarvi. È dovuto a questo motivo il ritardo nella realizzazione della fermata dei bus nel nuovo carcere, come aveva chiesto il Comune. Storie di ordinaria burocrazia che continuano a pesare come un macigno soprattutto sulla popolazione.
Basti pensare che su quella nuova strada sono transitati centinaia di autotreni nell'ambito dei lavori per la costruzione dell'istituto di pena, e più recentemente gli autobus e le auto della Polizia Penitenziaria, della polizia e dei carabinieri, durante la fase del trasloco dalla vecchia casa circondariale di piazza Manno.
 
A pochi giorni dall'apertura del nuovo carcere era stato proprio il sindaco Guido Tendas a sollecitare l'Azienda regionale trasporti ad avviare l'iter per l'ottenimento delle necessarie autorizzazioni per predisporre una fermata del bus davanti al carcere. Sembrava una cosa già fatta ed invece ci sono questi nuovi inghippi: "Queste motivazioni le ho apprese solo di recente, quando ho sollecitato la Regione ad accelerare la realizzazione della fermata per consentire agli automezzi del servizio di trasporto urbano di fermarsi davanti al carcere Massama - ha confermato il sindaco Guido Tendas.
 
La Nuova Sardegna