www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 03/11/2012  -  stampato il 07/12/2016


Agguato mortale ad agente di Polizia Penitenziaria nell'Irlanda del Nord, arrestati due dell'IRA

Un agente della Polizia Penitenziaria e' stato ucciso in un agguato sull'autostrada in Irlanda del Nord. Si tratta del primo episodio di questo tipo in quasi vent'anni. L'attacco a mano armata, che gli investigatori ritengono sia stata opera di attivisti repubblicani nordirlandesi, e' avvenuto mentre l'uomo si stava recando al lavoro nel carcere di massima sicurezza di Lisburn, a sud di Belfast.

Contro l'auto dell'agente, finita fuori strada, sono stati esplosi numerosi colpi di arma da fuoco. L'agente aveva alle spalle oltre 30 anni di servizio e la sua carriera, secondo quanto riferiscono i media locali, era iniziata nei primi anni '80, quando dieci detenuti dell'Ira si lasciarono morire a seguito di uno sciopero della fame nel carcere di Maze, a Belfast.

Il primo ministro nordirlandese Peter Robinson e il suo vice Martin McGuinness, un tempo comandante dell'Ira e oggi protagonista del processo di riconciliazione, hanno condannato l'attentato.

Sono due le persone arrestate dalla polizia in Irlanda del Nord, in relazione all'omicidio dell'agente penitenziario ucciso ieri su un'autostrada a sud di Belfast. L'agente, David Black, 52 anni, e' stato colpito a morte da uomini armati che gli hanno teso un agguato.

La polizia ha riferito che gli arresti sono stati effettuati non lontano dal luogo nel quale e' avvenuto l'agguato mortale. Uno dei due uomini arrestati e' il 44enne Colin Duffy, un noto dissidente repubblicano, che all'inizio di quest'anno era stato prosciolto dall'accusa di avere assassinato due soldati britannici nel marzo del 2009. In precedenza, Duffy era stato anche assolto in appello da un'altra accusa di omicidio.

Dell'attentato di ieri si ritiene responsabile la Continuity Ira, una frangia dissidente che si oppone al processo di pace in Iranda del Nord. L'assassinio di Black e' il primo, nei confronti di un agente penitenziario, compiuto in Iranda del Nord a partire dal 1993.

Adnkronos