www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 13/11/2012  -  stampato il 06/12/2016


Detenuto modello in permesso premio spacciava droga: scoperto e arrestato dalla Polizia Penitenziaria

Condannato per detenzione di sostanze stupefacenti, approfittava dei permessi premio ottenuti per buona condotta per portare al carcere di Borgata Aurelia, hashish, marijuana ed eroina. E così la Polizia Penitenziaria lo ha arrestato.
 
Si tratta di un egiziano che avrebbe dovuto scontare la pena fino al 2017. L'uomo, arrestato tempo fa perché colto in flagranza di reato, si era dimostrato un detenuto modello così da conquistare i permessi premio. L'uomo però anziché godersi i giorni di libertà concessi dal magistrato di sorveglianza, ha pensato bene di riprendere la sua "vecchia" attività allargandola anche al carcere. Poco prima della scadenza di ogni permesso premio l'egiziano divideva infatti la droga ed escogitava il modo per superare i controlli degli agenti della Polizia penitenziaria.
 
Il metodo più utilizzato era quello degli ovuli dove inseriva l'hasish per poi ingerirli. Il resto della droga invece veniva nascosto nel retto. Metodo che ha permesso all'egiziano di farla franca svariate volte.

Gli agenti della Polizia Penitenziaria, però, resosi conto che qualcosa non quadrava hanno iniziato a studiare le mosse del detenuto modello e così questa mattina sono riusciti a coglierlo con le mani nel sacco. E così per lui, R.M.M. sono scattate di nuovo le manette. La Polizia Penitenziaria lo ha messo a disposizione della Procura della Repubblica di Civitavecchia. Probabilmente la pena da scontare potrebbe aumentare.
 
http://civitavecchia.romatoday.it