www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 16/11/2012  -  stampato il 11/12/2016


Lacrimogeni dal Ministero: c' un altro video. Il Questore "eccessi di singoli poliziotti"

Il ministro della Giustizia Severino, visionato il video pubblicato da un sito che mostra il lancio di lacrimogeni dal palazzo del ministero durante lo "sciopero europeo", dispone un'indagine interna ed esprime "inquietudine e preoccupazione". Il questore replica: "Nessun intento violento, il lancio è aparabola e non diretto". Ma un video esclusivo di Tgcom24 pare smentirlo: i lacrimogeni vengono lanciati dal palazzo contro i manifestanti.
Nel video - secondo quanto riporta "La Repubblica" - dalla sede del ministero della Giustizia, in rapida successione vengono sparati due lacrimogeni sulla folla. Subito dopo un terzo". 
 

Il questore: "Non sono stati sparati sulla folla"
"I lacrimogeni dal ministero sono stati lanciati da agenti di polizia: sono stati sparati a 'parabola' non diretti sui manifestanti. La traiettoria è stata deviata perché hanno urtato sull'edificio". Così il questore di Roma, Fulvio Della Rocca, spiega quanto accaduto, dopo che il ministro della Giustizia, Paola Severino, ha chiesto un'indagine ministeriale. "Vericherò se ci sono state responsabilità. Ma credo non ce ne siano state. In piazza c'erano molti ragazzini e abbiamo cercato di garantire la sicurezza". 

"Noi aggrediti militarmente. Verifiche su eccessi dei singoli"
"Se ad un certo punto veniamo aggrediti militarmente è chiaro che dobbiamo reagire, perché siamo qui anche per questo: per tutelare la legge, questo è il nostro compito", continua il questore di Roma. "Se ci sono stati eccessi - aggiunge - agiremo e verificheremo di conseguenza. Accerteremo eventuali responsabilità dei singoli. Ma la gestione dell'ordine pubblico non ha avuto problemi".

Pm Roma indaga su eventuali eccessi polizia
Intanto la Procura di Roma indaga su eventuali eccessi di comportamento degli agenti di polizia nel corso degli scontri. Gli accertamenti riguardano anche il comportamento di alcuni manifestanti. Al vaglio degli inquirenti finiranno filmati e foto che ritraggono alcuni momenti del corteo durante le cariche e gli scontri sul Lungotevere. I reati che potrebbero, in via di ipotesi, configurarsi sono quelli di lesioni personali ed eccesso colposo legato alla forma di intervento.

Dopo le parole del questore, Severino riguarda il filmato

Il Guardasigilli Paola Severino, "anche a seguito delle dichiarazioni del Questore di Roma secondo il quale i lacrimogeni sarebbero stati sparati dalla Polizia di Stato e si sarebbero infranti sul palazzo del dicastero di Via Arenula", ha nuovamente esaminato il filmato di "Repubblica.it" sul lancio di lacrimogeni. Lo riferisce una nota del ministero.

www.tgcom24.mediaset.it