www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 02/12/2012  -  stampato il 09/12/2016


Governo: nessun taglio agli organici dell'amministrazione penitenziaria

Nessun taglio all’organico dell’amministrazione penitenziaria. Lo ha ribadito in Commissione Giustizia alla Camera il sottosegretario al ministero di via Arenula, Antonino Gullo, rispondendo a un’interrogazione di Roberto Rao (Udc).

L’organico dell’amministrazione penitenziaria, si legge nella risposta di Gullo, “È ad oggi composto da 381 dirigenti penitenziari, 35 dirigenti di Area e 6.660 unità appartenenti al comparto ministeri. Al 1° luglio 2012, il personale effettivamente presente è costituito da 363 dirigenti penitenziari, 33 dirigenti di area I e 6.174 unità del comparto ministeri”.

“È evidente che un’ulteriore riduzione, anche in considerazione delle note sofferenze del settore, finirebbe per ingenerare problematiche, tali da incidere in modo negativo sull’attuale equilibrio. Il ministro della Giustizia - si legge ancora - ha già preso posizione in merito all’applicazione, anche al settore penitenziario, di un’ulteriore riduzione di organico”.

Angelo Sinesio nominato Commissario straordinario infrastrutture

Il Consiglio dei ministri ha nominato, su proposta del Presidente del Consiglio, il prefetto Angelo Sinesio Commissario straordinario del governo per le infrastrutture carcerarie, a decorrere dal 1° gennaio 2013.

Public Policy