www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 07/12/2012  -  stampato il 09/12/2016


Al carcere di Savona "sfollati" 10 detenuti: il Sappe "una goccia nel mare"

Un primo sfollamento di 10 detenuti dal carcere di Savona è stato decisio dall'amministrazione penitenziaria dopo la denuncia del Sappe, che nei giorni scorsi aveva segnalato come anche l'aula scolastica interna e quella riservata alle attività sportive ed allo yoga del Sant'Agostino erano state trasformate in celle per contenere lo straripante sovraffollamento della struttura detentiva, completa di 90 ristretti per 36 posti letto.

"Si tratta di una goccia del mare - ha commentato - Roberto Martinelli, segretario generale aggiunto Sappe -. Ma spero sia solamente il primo di una serie di interventi: si può e si deve fare di più per mettere in condizione i poliziotti penitenziari di lavorare in sicurezza ed i detenuti di scontare una pena senza mortificarne la dignità umana. Il carcere di Savona resta e rimane contro il dettato costituzionale della rieducazione del detenuto, nonostante gli sforzi degli operatori, ed espone gli agenti di Polizia penitenziaria a condizioni di lavoro gravose e a rischio".

edizioni.lastampa.it