www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 14/01/2013  -  stampato il 05/12/2016


Tentativo di evasione al carcere di Alghero, Capo DAP: compiacimento intervento della Polizia

Il Capo del Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria Giovanni Tamburino ha espresso il suo compiacimento per il tempestivo intervento della Polizia Penitenziaria di Alghero che ha impedito a tre detenuti di origine albanese di portare a termine, all’alba di questa mattina, un tentativo di evasione. I tre detenuti, in carcere per violazione della legge sugli stupefacenti (D.L., di 46 anni, fine pena nel 2016, O. B. 27 anni, fine pena nel 2014 e G.L. 31 anni, ricorrente in Cassazione con fine pena provvisoria nel 2022) intorno alla 5.00, dopo aver segato le sbarre della finestra della cella, si sono calati nell’intercinta con una corda ricavata con il classico metodo delle lenzuola intrecciate e hanno raggiunto il muro di cinta con l’intenzione di scavalcarlo.

Avvistati dall’agente in servizio alla Sala Regia dell’istituto, è scattato l’allarme che ha consentito il tempestivo intervento del personale in servizio nella casa di reclusione.

“Non è certo la prima volta che la Polizia Penitenziaria interviene per sventare un tentativo di evasione ed è proprio grazie alla professionalità del personale che i tentativi di evasione e i numerosi tentativi di suicidi non hanno un esito drammatico – continua il Capo del DAP, eppure non se ne parla mai sui mezzi di informazione. E’ per questo che intendo pubblicamente esprimere al personale di Polizia Penitenziaria il riconoscimento per l’opera indispensabile che, quotidianamente, svolge all’interno degli istituti penitenziari.

E’ importante sottolineare e far sapere all’opinione pubblica quanto sia prezioso il loro lavoro soprattutto in un momento difficile in cui il sistema penitenziario è gravato dal sovraffollamento”.

www.agenparl.it