www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 17/06/2010  -  stampato il 05/12/2016


Cogne Bis: Sappe, tutela privacy per trasferimento Franzoni

ROMA  - "Il trasferimento di Anna Maria Franzoni dal carcere di Bologna a quello di Torino, per la sua partecipazione al processo che la riguarda, è stato programmato dal comandante della polizia penitenziaria del carcere di Bologna in maniera autonoma e senza alcun condizionamento di sorta". Lo riferisce Giovanni Battista Durante Segretario generale aggiunto del Sappe in merito alla polemica sollevata da un'altra organizzazione sindacale che ieri aveva denunciato le modalità e i tempi del trasferimento di Anna Maria Franzoni che avrebbero creato disagio alla polizia penitenziaria. 

"Trattandosi di una persona e di un caso che suscitano grande interesse mediatico i legali della Franzoni - spiega Durante - hanno legittimamente chiesto la massima tutela della riservatezza della loro assistita, per cui è stato il Dipartimento dell'Amministrazione penitenziaria a disporre, direttamente da Roma, che il trasferimento venisse fatto la mattina del 16 giugno". "Ciò ha creato sicuramente qualche difficoltà maggiore dal punto di vista organizzativo - aggiunge 

- ma è stato fatto al solo ed esclusivo fine di tutelare la
privacy della detenuta, anche in considerazione delle polemiche che altri casi simili hanno suscitato di recente". "Ci preme comunque evidenziare, ancora una volta, che Anna Maria Franzoni, nel carcere di Bologna, non gode di alcun trattamento di favore, svolge, compatibilmente con le esigenze e le disponibilità della struttura, attività lavorative e rispetta le regole al pari delle altre detenute".(ANSA).

Fonte: regione.vda.it