www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 14/02/2013  -  stampato il 09/12/2016


Escrementi di topo nella mensa del carcere di Lucca

Escrementi di topo sono stati trovati nel forno della cucina del carcere di Lucca dove vengono preparati i pasti per i detenuti.

Lo denuncia in una nota il sindacato di Polizia Penitenziaria Sappe, che chiede all' amministrazione penitenziaria regionale controlli in tutti i penitenziari della Toscana, per verificare il rispetto delle normative sulla sicurezza e sulla salute nei luoghi di lavoro. Il segretario generale del sindacato Donato Capece chiede verifiche, in particolare, ''nelle cucine interne al carcere che preparano i pasti per i soli detenuti ma anche nelle cucine delle mense del personale di polizia''.

''A Lucca come in tutte le carceri italiane, - aggiunge - la Polizia Penitenziaria e' l'unica rappresentante dello Stato che sta fronteggiando l'emergenza sovraffollamento: oltre al danno c'e' pero' la beffa di essere gli unici esposti a malattie come l'hiv, la tubercolosi, la meningite, la scabbia e altre malattie che si ritenevano debellate in Italia. Per queste ragioni il Sappe sollecita visite ispettive dell'Ufficio di vigilanza sull'igiene e sicurezza dell'amministrazione della Giustizia (Visag) a Lucca ed in tutte le carceri toscane ed in ogni posto di servizio in cui sono impiegati poliziotti penitenziari per verificarne la salubrita'''.

ANSA