www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 05/03/2013  -  stampato il 10/12/2016


Bernardo Provenzano torna nel carcere di Parma dopo il ricovero in ospedale

Bernardo Provenzano di nuovo in carcere scortato dal GOM della Polizia Penitenziaria dopo il ricovero in ospedale per problemi di salute. 

Bernardo Provenzano e' tornato in carcere a Parma. A confermarlo all'ADNKRONOS sono fonti qualificate del Dap. Provenzano e ' stato trasferito dal reparto detentivo ospedaliero, dove era ricoverato. All'ex capo mafia, nel penitenziario emiliano, sono assicurate una costante attenzione e cure mediche adeguate al suo stato di salute.

E' stata un'ambulanza, con il supporto dei sanitari sotto la stretta sorveglianza sorveglianza del Gom (Gruppo Operativo Mobile della Polizia Penistenziaria), a riportare Bernardo Provenzano nel carcere di Parma.

Il boss di Cosa Nostra e' al 41 bis, in un'area riservata allestita appositamente per assicurargli le cure necessarie. Ha un letto con sbarre di protezione, di tipo ospedaliero. La sorveglianza a vista permane 24 ore al giorno ed e' assicurato il supporto dei sanitari della Asl di Parma per ogni evenienza. Pochi giorni fa, a quanto apprende l'Adnkronos, Provenzano e' stato sottoposto a una perizia medica per accertare le sue condizioni psicofisiche di salute.

Il suo legale, Rosalba Di Gregorio, ha fatto istanza per la revoca del 41 bis e ieri ha annunciato anche l'intenzione di chiedere la sospensione della pena per motivi di salute o, in subordine, la detenzione domiciliare, anche a seguito di una perizia che, a fini processuali, ha stabilito la totale incapacità di Provenzano.

Adnkronos