www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 08/03/2013  -  stampato il 04/12/2016


Omicidio suicidio Regione Umbria: una delle vittime era la sorella di un collega

La tragica vicenda che si è consumata negli uffici della Regione Umbria colpisce anche noi della Polizia Penitenziaria. Una delle vittime uccise dal folle imprenditore perugino era infatti la sorella dell'Ispettore Capo Marco Crispolti in servizio a Roma per il Dipartimento Giustizia Minorile.

L’orrore è avvenuto a mezzogiorno circa del 6 marzo, al quarto piano degli uffici dell'assessorato alla formazione, al Broletto, dove Daniela Crispolti di 46 anni è stata uccisa da un folle armato di una pistola semiautomatica, che si è tolto la vita a sua volta rivolgendo l'arma contro se stesso.

La Polizia Penitenziaria si associa al dolore che ha colpito la famiglia dell'Ispettore Capo Marco Crispolti.

Sappeinforma