www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 16/03/2013  -  stampato il 08/12/2016


Roma: un club hard in pieno centro storico gestito da agenti della Polizia Penitenziaria

ORGANIZZANO UN CLUB A LUCI ROSSE

SOTTO PROCESSO DUE AGENTI PENITENZIARI

 

Un club hard in pieno centro storico gestito da agenti della Polizia Penitenziaria. Si chiamava “Olimpo” come il monte delle divinità greche, ma di religioso aveva ben poco. Perché in quel locale venivano organizzati incontri e feste dove il sesso era l’elemento principale.

Ora però il locale è stato chiuso e gli agenti di polizia, insieme a un complice, rischiano una condanna in primo grado per la violazione della legge Merlin.

Secondo la procura un romano di 69 anni, metteva a disposizione il locale di sua proprietà, l’Olimpo, un club in via Arco degli Acetati, vicino a Campo dei Fiori. Gli agenti avevano nomi di copertura “Ivano” e “Gessica”, e si occupavano di trovare i clienti su Internet.

Lì, venivano spiegate tutte le regole e i servizi offerti a chi, pagando € 120, accedeva al club e partecipava ai giochi erotici.

Dimostreremo che le feste non avevano scopo di lucro e quindi non si può parlare di prostituzione” ha commentato l'avvocato difensore degli agenti Domenico Naccari.

 

Il Messaggero, Cronaca di Roma, Sabato 16 marzo 2013